Per essere un buon venditore devi saper ascoltare

05 Dicembre 2018

Se l’udito è un senso, una facoltà naturale, quella dell’ascolto è una abilità che si esercita e che germoglia sull’interesse reale che abbiamo per gli altri e per quello che dicono.

Udire è un atteggiamento passivo, ascoltare è un atteggiamento attivo che ci coinvolge, che ci richiede interesse e concentrazione.

Basta guardare gli occhi di chi ci ascolta per capire se ha reale interesse per ciò che stiamo dicendo, se è disposto in una posizione di ascolto attivo. Anche in questo caso si sottovalutano i segnali che ci vengono dalla natura: gli esseri umani sono dotati di due orecchie ed una bocca eppure parlano (solitamente) il doppio ed ascoltano la metà. Ciò avviene, nel migliore dei casi, perché non sempre riusciamo ad essere dell’umore giusto o perché abbiamo contrarietà personali e preoccupazioni che ci turbano.

A volte, però, siamo troppo concentrati su noi stessi e non su chi parla, perché ci sta più a cuore imporre la nostra idea che ascoltare quella degli altri.

Vorremmo sempre ascoltare solo ciò che ci fa piacere ed usiamo un filtro che ci aiuta in questo e che seleziona ciò che ci serve, riservando poca attenzione a chi parla.

Ma quando ascoltiamo con “l’orecchio sinistro”, chi ci parla si sente frustrato per il poco interesse che riesce a suscitare o perché non è riuscito ad esprimere il suo pensiero e di solito reagisce non ascoltando a sua volta.

Ascolto attivo, quindi, ma come ci si può allenare? Quale tecnica o tecniche adottare?

Prima di tutto l’atteggiamento che deve essere, come per le relazioni vere, improntato al “mi interessa quello che dice, mi sta a cuore”.

Proviamo ad analizzare alcuni (sei) atteggiamenti tipici di ascolto.

ASCOLTO EMPATICO

Mi metto dal suo punto di vista, non interrompo, riformulo le idee ed anche i sentimenti che ho captato.

APPROFONDIMENTO

Incito l’interlocutore a fornirmi ulteriori elementi perché mi interessa capire il problema/il suo punto di vista, le sue ragioni.

INTERPRETAZIONE

Traduco con parole mie quello che è stato detto: “ti dico quello che ho capito”. Per renderlo efficace c’è bisogno del consenso dell’altro che sarà spontaneo se percepisce interesse reale e non manipolazione.

SOLIDARIETÀ

E’ un atteggiamento di falsa attenzione, consolatorio, che ha l’intento di attenuare il problema con frasi del tipo “non drammatizziamo, cerchiamo di essere razionali”

CONSIGLIO

Siamo centrati su noi stessi perché approcciamo con l’atteggiamento di suggerire la migliore soluzione, come quella che adotteremmo noi al suo posto in quella situazione.

VALUTAZIONE

Giudico la persona o quello che dice approvando, disapprovando o criticando.

Come sempre, nella vita, anche nel caso dell’ascolto non c’è in assoluto un solo modo per raggiungere l’obiettivo, ma è vincente la capacità di usare l’atteggiamento più adeguato al contesto.

Sicuramente potremmo sintetizzare sull’ascolto attivo:

ASCOLTARE non significa APPROVARE, ma COMPRENDERE (CUM PRENDERE, prendere con sé) e ciò è più facile che avvenga attraverso la RIFORMULAZIONE.

COMPRENDERE, poi, non significa ACCETTARE

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE…

Il Coaching può migliorare le performance?

Il Coaching può migliorare le performance?

Con il Coaching, le performance dei collaboratori (dalle vendite alla produzione, dalle risorse umane all’area marketing e all’amministrazione), migliorano sensibilmente: fino a oltre il 30%. Non si può negare, spesso la formazione si fa perché “si deve fare”. Ad...

Dal Public Speaking tradizionale al Digital Speaking Emozionale

Dal Public Speaking tradizionale al Digital Speaking Emozionale

L’esperienza di un lancio di prodotto che non avrei mai creduto possibile Zoom, WebEx, Teams: brutto a dirsi, ma bisogna ammettere che ha fatto più il covid per il digital divide che i tentativi di tutti i Governi negli ultimi 15 anni, di qualsivoglia colore politico...

Dentro o fuori l’azienda?

Dentro o fuori l’azienda?

Il commerciale, ogni giorno, si relaziona con molti contesti diversi; trovare il giusto equilibrio non è sempre facile In qualsiasi ambito della nostra vita, famigliare, lavorativo o di svago, il contesto in cui trascorriamo le nostre giornate gioca un ruolo...

L’identità del commerciale rispetto al contesto aziendale

L’identità del commerciale rispetto al contesto aziendale

Il commerciale è spesso visto come un animale solitario, ma è davvero così? Rimanere ai margini dell’organizzazione non è sempre frutto di una sua scelta. Non siamo abituati a pensarci, ma anche il plurimandatario ha una sua identità e, anche se a primo impatto...

Selezionare venditori di talento

Selezionare venditori di talento

Tutti ricercano collaboratori performanti, ma come muoversi? Il talento è una disposizione innata a fare qualcosa, un potenziale energetico che deve trovare la giusta strada per esprimersi. Tutti posseggono un personale talento, non tutti lo hanno identificato o...

La formazione, un percorso nel tempo

La formazione, un percorso nel tempo

La trasformazione è costante, il cambiamento necessario. Le aziende tutte, indistintamente e a prescindere dalle dimensioni o dai settori di riferimento, hanno un obiettivo: fare utili. Tuttavia non tutte, a questo proposito, individuano una strategia sana e...

La vendita empatica

La vendita empatica

La vendita empatica scavalca la tecnica e guarda alla persona e non al cliente Lo stereotipo della vendita come lotta corpo a corpo con il cliente con in palio la firma di un contratto è cosa del passato, anche se ancora oggi in alcuni modelli di vendita persiste, in...

L’evoluzione del processo di vendita

L’evoluzione del processo di vendita

La negoziazione alla luce del marketing relazionale Come sostiene Jeffrey Gitomer (autore americano, oratore professionista e formatore aziendale, che scrive e tiene conferenze a livello internazionale sulle vendite, sulla fidelizzazione dei clienti e sullo sviluppo...

Incentivare la forza vendita

Incentivare la forza vendita

È tempo di riconoscere il successo, non solo economico. “Datemi una leva e solleverò il mondo”. Questa, secondo la tradizione, è la frase che avrebbe detto Archimede da Siracusa quando ha scoperto il principio della leva. Nel nostro caso l’incentivo diventa una leva...

La pianificazione crea venditori sicuri

La pianificazione crea venditori sicuri

Dall'analisi, alla segmentazione, all'azione Oggi si assiste ad una vera e propria trasformazione del ruolo di venditore: da piazzista a consulente commerciale, ossia da una vendita spot ad un processo di vendita. La parola processo fa riferimento ad una successione...

Una forza vendita efficace

Una forza vendita efficace

Come costruire e far crescere una squadra valida e motivata Una forza vendita efficace, che sappia completare e seguire il processo di vendita, deve innanzitutto aver ben chiari, dove presenti e identificati, gli obiettivi di posizionamento e l’identità che l’azienda...