La pianificazione crea venditori sicuri

04 Febbraio 2020

Dall’analisi, alla segmentazione, all’azione

Oggi si assiste ad una vera e propria trasformazione del ruolo di venditore: da piazzista a consulente commerciale, ossia da una vendita spot ad un processo di vendita. La parola processo fa riferimento ad una successione di azioni con una logica precisa. In particolare, il processo di vendita si articola in azioni da svolgere in tre fasi: pre-visita, negoziazione e post-vendita.

La prima fase, quella sui cui ci concentriamo in questo articolo, può essere denominata anche pianificazione strategica e preparazione. Si tratta di un aspetto troppo spesso sottovalutato dai venditori, ma al contrario, se svolto con costanza, attenzione e metodo, può rivelarsi realmente vincente! In questa fase il venditore deve svolgere un processo di analisi che permetta di pianificare le azioni future, necessarie a raggiungere l’obiettivo desiderato. È necessario raccogliere dati sui propri clienti per rispondere non solo a quesiti quantitativi, come ad esempio capire quanti sono i clienti effettivi o potenziali, ma soprattutto a quesiti qualitativi. Chi sono i miei clienti? Come posso segmentarli? Che potenzialità hanno? Quale priorità? Qual è la loro strategia? Quali concorrenti cercano di conquistarli? Quanto sono fidelizzati? Acquista da noi per leadership di costo o di particolarità? Qual è la sua marginalità?

I dati potranno essere raccolti attraverso un’apposita scheda di analisi e, se necessario, attraverso un incontro fisico. L’obiettivo è quello di avere una conoscenza approfondita dei propri clienti, per poterli distinguere strategicamente sulla base di una serie di informazioni mirate. Successivamente, sarà possibile effettuare l’attività di segmentazione: segmentare un portafoglio clienti significa analizzarlo creando diverse famiglie, simili per caratteristiche, penetrazione e margine. Questo permette di pianificare azioni strategiche diverse tra loro, appropriate per ciascuna categoria. Ogni azione deve essere legata ad un valore economico ipotetico, la somma dei valori costituisce il forecast (risultato ipotetico a cui si auspica arrivare). Il forecast, così creato, non è casuale ma figlio di un processo analitico. Se la somma di tutti i valori assegnati non coincide con l’obiettivo, significa che la strategia di vendita non dovrà basarsi solo sui clienti segmentati ma sarà necessario acquisirne nuovi.

È fondamentale che sia svolta in modo costante un’attività di controllo e monitoraggio: il raffronto tra il risultato desiderato e quello effettivamente ottenuto ci permette di capire se la rotta impostata è quella adatta per condurre la nave a destinazione, oppure se sarà necessario porre eventuali correzioni ripartendo dall’analisi iniziale.

Il processo di pianificazione strategica consente al venditore di affrontare il proprio lavoro con la giusta sicurezza, un valore aggiunto importantissimo che incide fortemente sulle energie positive e motivazionali dell’attività quotidiana. Per questa ragione è indispensabile che il venditore capisca l’importanza di questa fase di analisi, in modo da ritagliarsi il tempo necessario. Se a questo elemento venisse dato il giusto peso, sarebbe segnato in agenda come l’incontro con il principale cliente al quale non si può assolutamente rinunciare!

L’ultimo step della fase di pre-visita è la preparazione, ossia la congiunzione tra pianificazione e negoziazione, l’anello che unisce l’ipotetico al reale. Preparare la visita con la giusta attenzione e curiosità è un passaggio doveroso e di grande rispetto sia nei nostri confronti della propria azienda che nei confronti dei clienti.

 

Questo argomento ti interessa? Scopri i nostro corsi formativi destinati
ai Venditori ed ai Sales manager!

 

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE…

Il Coaching può migliorare le performance?

Il Coaching può migliorare le performance?

Con il Coaching, le performance dei collaboratori (dalle vendite alla produzione, dalle risorse umane all’area marketing e all’amministrazione), migliorano sensibilmente: fino a oltre il 30%. Non si può negare, spesso la formazione si fa perché “si deve fare”. Ad...

Dal Public Speaking tradizionale al Digital Speaking Emozionale

Dal Public Speaking tradizionale al Digital Speaking Emozionale

L’esperienza di un lancio di prodotto che non avrei mai creduto possibile Zoom, WebEx, Teams: brutto a dirsi, ma bisogna ammettere che ha fatto più il covid per il digital divide che i tentativi di tutti i Governi negli ultimi 15 anni, di qualsivoglia colore politico...

Dentro o fuori l’azienda?

Dentro o fuori l’azienda?

Il commerciale, ogni giorno, si relaziona con molti contesti diversi; trovare il giusto equilibrio non è sempre facile In qualsiasi ambito della nostra vita, famigliare, lavorativo o di svago, il contesto in cui trascorriamo le nostre giornate gioca un ruolo...

L’identità del commerciale rispetto al contesto aziendale

L’identità del commerciale rispetto al contesto aziendale

Il commerciale è spesso visto come un animale solitario, ma è davvero così? Rimanere ai margini dell’organizzazione non è sempre frutto di una sua scelta. Non siamo abituati a pensarci, ma anche il plurimandatario ha una sua identità e, anche se a primo impatto...

Selezionare venditori di talento

Selezionare venditori di talento

Tutti ricercano collaboratori performanti, ma come muoversi? Il talento è una disposizione innata a fare qualcosa, un potenziale energetico che deve trovare la giusta strada per esprimersi. Tutti posseggono un personale talento, non tutti lo hanno identificato o...

La formazione, un percorso nel tempo

La formazione, un percorso nel tempo

La trasformazione è costante, il cambiamento necessario. Le aziende tutte, indistintamente e a prescindere dalle dimensioni o dai settori di riferimento, hanno un obiettivo: fare utili. Tuttavia non tutte, a questo proposito, individuano una strategia sana e...

La vendita empatica

La vendita empatica

La vendita empatica scavalca la tecnica e guarda alla persona e non al cliente Lo stereotipo della vendita come lotta corpo a corpo con il cliente con in palio la firma di un contratto è cosa del passato, anche se ancora oggi in alcuni modelli di vendita persiste, in...

L’evoluzione del processo di vendita

L’evoluzione del processo di vendita

La negoziazione alla luce del marketing relazionale Come sostiene Jeffrey Gitomer (autore americano, oratore professionista e formatore aziendale, che scrive e tiene conferenze a livello internazionale sulle vendite, sulla fidelizzazione dei clienti e sullo sviluppo...

Incentivare la forza vendita

Incentivare la forza vendita

È tempo di riconoscere il successo, non solo economico. “Datemi una leva e solleverò il mondo”. Questa, secondo la tradizione, è la frase che avrebbe detto Archimede da Siracusa quando ha scoperto il principio della leva. Nel nostro caso l’incentivo diventa una leva...

Una forza vendita efficace

Una forza vendita efficace

Come costruire e far crescere una squadra valida e motivata Una forza vendita efficace, che sappia completare e seguire il processo di vendita, deve innanzitutto aver ben chiari, dove presenti e identificati, gli obiettivi di posizionamento e l’identità che l’azienda...

Vendere relazioni

Vendere relazioni

Il successo è un viaggio, non una meta.   "Immagina che ogni singola persona che incontri abbia un cartello attorno al collo che dice: fammi sentire importante. Tienine conto e non solo avrai successo nelle vendite, ma avrai successo nella vita"  Mary Kay Ash...